venerdì 5 febbraio 2016

Gli idrolati : acque di bellezza naturali

Ciao a tutti
Oggi voglio parlavi degli idrolati, ovvero delle “acque di bellezza” che sfruttano le proprietà naturali delle piante officinali: queste ultime erano utilizzate in passato dalla tradizione popolare e oggi sono un prezioso bagaglio della fitoterapia moderna (pratica che prevede l'utilizzo di piante o estratti di piante per la cura delle malattie o per il mantenimento del benessere psico-fisico).
Nel passato infatti, era fondamentale conoscere le piante perché ciò rappresentava l’unica soluzione possibile per la cura delle malattie. 
Ai nostri giorni con il termine “officinali” si intendono tutte quelle erbe e piante impiegate nelle “officine” cioè in quei laboratori che utilizzano le tecniche di lavorazione delle piante e procedure di preparazione di oli, unguenti, profumi e tisane.
L’obiettivo è di preservare la salute e il benessere di uomini e animali.



Le erbe e le piante officinali grazie alle loro molteplici funzioni possono essere impiegate:
  • In cucina (come spezie per aromatizzare gli alimenti)
  • Nella preparazione di tisane
  • Nella lavorazione con procedure chimiche di liquori e integratori alimentari
  • Prodotti per la casa
  • Prodotti per la cura e per la bellezza della persona(es. idrolati)

In questo articolo la mia attenzione è rivolta in particolar modo agli idrolati, conosciuti anche come “acque aromatiche” o “acque floreali”.


Gli idrolati sono prodotti attraverso un processo di distillazione che avviene con l’utilizzo della pianta “fresca” (né essiccata né polverizzata) con lo scopo di produrre un tipo di acqua che non alteri e conservi tutte le proprietà curative e virtù benefiche della pianta di origine. Per ogni erba o pianta officinale, la parte utilizzata (foglie, fiori, semi, corteccia, radici ecc.) è chiamata "droga". La droga contiene l'insieme dei principi attivi che caratterizzano le proprietà del vegetale e che non è riproducibile per sintesi chimica.



Esistono tantissimi tipi di idrolati, ciascuno con una funzione diversa a seconda del tipo di pianta o erba utilizzata.

Tipi di idrolati: 

Idrolato di SALVIA : è un astringente naturale che aiuta a combattere la seborrea (aumento della secrezione sebacea della cute) e la forfora. È particolarmente indicato per chi ha una pelle grassa e impura. Ha anche un’ottima funzione rivitalizzante, deodorante e antibatterica. Può essere utilizzato nella preparazione di creme per pelli grasse, nelle lozioni e shampoo rinforzanti per i capelli e nei deodoranti contro la sudorazione eccessiva.


Idrolato di HAMAMELIS: ha eccezionali proprietà rinfrescanti, antinfiammatorie e vaso protettrici; è l’astringente per eccellenza ed è indicato in particolar modo per le pelli impure e acneiche perché è in grado di rigenerare, lenire e purificare l’epidermide. Ha anche un’ottima capacità decongestionante soprattutto per le pelli delicate e irritate; per questo motivo si consiglia anche nel caso di arrossamenti cutanei specie quelli post-depilazione. Può essere utilizzato non solo nella preparazione di creme per pelli miste e impure ma anche nelle creme lenitive dopo sole, nelle lozioni dopo barba e nei struccanti bifasici delicati.


Idrolato di ROSMARINO: Questo idrolato ha proprietà astringenti, rinfrescanti, antinfiammatorie, dermopurificanti e antibatteriche. È indicato per la pelle grassa e impura. Agisce anche sulla seborrea e sulla forfora riducendo l’untuosità del capello. Stimola inoltre la crescita dei capelli e rallenta la caduta. È un’acqua dalle proprietà stimolanti e rivitalizzanti, utile anche per la concentrazione e la buona memoria. Questo idrolato può essere utilizzato nella preparazione di creme per pelli grasse, nelle lozioni e negli shampoo rinforzanti per i capelli e nei deodoranti contro la sudorazione eccessiva.


 
Idrolato di MENTA : Ideale per la cura della pelle grassa e impura. Ha proprietà decongestionanti, rinfrescanti e purificanti. Applicata sul viso, è indicata in particolar modo alle pelli grasse/acneiche e alle pelli affaticate e arrossate. È utilissima anche come coadiuvante per trattare gli inestetismi legati alla ritenzione idrica e alla cellulite grazie alla potente azione drenante e diuretica. Applicata localmente, grazie allo straordinario profumo è un valido aiuto per alleviare il dolore provocato da cefalee.


Idrolato di ROSE : Tonifica, rinfresca, lenisce e purifica l’epidermide lasciando un piacevole profumo di rosa. Ha un effetto anti-age e l’uso costante consente di attenuare le piccole rughette.
È consigliato alle pelli molto secche e sensibili e può essere utilizzato anche nelle lozioni antiforfora e nella preparazione degli struccanti bifasici delicati e delle maschere per il viso. 




Idrolato di FIORI DI ARANCIO : Ha proprietà tonificanti, lenitive, rinfrescanti e rigeneranti dell’epidermide. E’ l’idrolato per eccellenza delle pelli secche. Grazie al suo potere olfattivo è utilizzato anche per le sue proprietà calmanti e distensive sul sistema nervoso. Può essere utilizzato nella preparazione di creme lenitive, nelle lozioni dopo barba e in quelle rinfrescanti senza alcool per bambini.


Idrolato di LAVANDA : ha proprietà lenitive e antinfiammatorie. Rinfresca e decongestiona l’epidermide delicatamente. Come per l’idrolato di fiori d’arancio, è utilizzato anche per le sue proprietà calmanti e distensive sul sistema nervoso. Può essere utilizzato nelle creme e lozioni decontratturanti, rilassanti e riposanti.


Idrolato di CALENDULA: ha proprietà lenitive, antinfiammatorie, cicatrizzanti, disinfettanti, decongestionanti, calmanti e purificanti. È un idrolato molto delicato e può essere utilizzato anche sulla pelle dei bambini per la sua proprietà addolcente. È ottimo anche per la cura e la pulizia della pelle e del cuoio capelluto.


Idrolato di CAMOMILLA: Questo idrolato è in grado di rigenerare, lenire e purificare l’epidermide in maniera delicata. Ha eccezionali proprietà sfiammanti ed è utilizzato anche nei casi d’infiammazione oculare, eczemi e psoriasi. Ideale per la pelle sensibile e delicata. Può essere utilizzato nelle creme lenitive doposole, nelle lozioni dopo barba e negli struccanti bifasici delicati.



Idrolato di FIORDALISO : ha eccezionali proprietà rinfrescanti, decongestionanti e lenitive. È l’alleato perfetto per avere uno sguardo riposato perché grazie ai suoi principi attivi lenisce gli occhi stanchi e irritati e riduce il gonfiore delle palpebre. È una vera cura quotidiana per la pelle e procura un’intensa sensazione di freschezza. Si consiglia di spruzzare quest’acqua anche più volte al giorno sul viso per una migliore azione rinfrescante e decongestionate.


Idrolato di TEA TREE: ha proprietà antibatteriche, cicatrizzanti, antimicotiche e antiodoranti; disinfetta le pelli infette e arrossate. È indicato alle pelli con tendenza acneica e può essere utilizzato come aiuto nella cura contro acne, eczema e psoriasi. Utile anche per micosi cutanee e micosi delle unghie, infezioni cutanee e piaghe aperte.



Generalmente questi idrolati possono essere utilizzati: 
  • in sostituzione del tonico e prima di applicare la crema viso;
  • negli impacchi decongestionanti per gli occhi, imbevendo abbondantemente un batuffolo di cotone e lasciandolo in posa qualche minuto;
  • nei massaggi al cuoio capelluto;
  • nella preparazione di lozioni o shampoo per i capelli;
  • nella preparazione di creme di bellezza;
  • nella preparazione di maschere multifunzionali per il viso;
  • nella preparazione di oli;
  • nella preparazione di tonici;
  • nella preparazione di impacchi e rimedi naturali sia per la pelle che per i capelli.

Si ricordi inoltre che nella distillazione delle erbe officinali vengono prodotti non solo gli idrolati ma anche gli oli essenziali. Gli oli essenziali, tuttavia, sono meno delicati rispetto gli idrolati; per questo vanno utilizzati sulla pelle diluiti con dell’acqua o con del gel d’aloe e mai puri.





Gli idrolati invece, essendo molto più delicati possono essere applicati direttamente sulla pelle senza problemi come dei normali tonici. Essi, inoltre, possono anche essere miscelati e combinati tra loro per ottenere un mix funzionale alle proprie esigenze.

I migliori idrolati?

Quelli de La Saponaria e quelli di Biofficina Toscana





Nessun commento:

Posta un commento