domenica 4 marzo 2018

Chi è Acida Romantica?



Il 7 novembre 1993, nei pressi della pianura padana, sono nata io. Una bambina tanto desiderata e tanto amata dai suoi genitori. Sono cresciuta in un piccolo paese di campagna, a 30 km dalla città di Cremona, centro di cultura, arte e musica e capitale mondiale della liuteria: città per la quale ho deciso di intraprendere parte dei miei studi. A soli 6 anni ho ricevuto il regalo più bello della mia vita: Daniel.


Daniel è il fratello migliore che potessi desiderare e la “spalla” su cui ho potuto contare pochi anni più tardi… Soprannominato da me “terzo genitore” per i consigli, i rimproveri e anche qualche litigio, Daniel è per me realmente un pilastro importante, insieme ai miei genitori.

Sono cresciuta in campagna a contatto con la natura e le farfalle in una villetta indipendente e con grandi spazi per i miei animali. Una famiglia “allargata” perché composta anche da: cani, gatti, tartarughe da terra, caprette, galline, oche, tortore e cocorite. Un giardino che viene soprannominato dalla mia migliore amica come “zoo” per la quantità di animali che vi abitano. Abbiamo anche tenerissimi leprotti che ogni mattina si vedono girare e nascondersi tra i cespugli e ogni sera ritornano per potersi riposare, lontano dagli occhi indiscreti del mio adorabile Black: il mio tenero pastore tedesco nero nonché ultimo arrivato in famiglia Ghirardi.


Ho da sempre amato la natura e i suoi colori: la mia passione per le farfalle, i fiori e le piante è cresciuta con me in ogni momento della mia vita e sempre a braccetto con la mia macchina fotografica, mezzo per il quale riesco a esprimere al meglio le mie emozioni dopo la scrittura. Dal carattere timido e riservato, parlare in pubblico non è mai stato un gran successo: a scuola ho sempre odiato le interrogazioni e in università gli esami orali. Ho sempre pensato che la fotografia e la scrittura fossero le migliori cose che mi potessero valorizzare; così sin da piccolissima avevo l’abitudine di scrivere sul “diario segreto” e incollare le mie fotografie.

I soggetti delle mie foto? Animali, farfalle, piante e fiori ovviamente!

 
Una vita quotidiana apparentemente “rose e fiori” ma che in parte nascondeva malessere dovuto a particolari eventi come la morte dei miei nonni e incontri con persone sbagliate che hanno fatto del mio carattere dolce e romantico anche diffidente, acido e a tratti scontroso.

Non ho mai avuto un gruppo di amici, quei pochi mi sono sempre bastati. Non ho mai amato la vita “By Night” e tanto meno l’alcool e le discoteche. Questo ha fatto sì che nel corso della mia adolescenza, venissi soprannominata “sfigata depressa”; appellativo che per anni mi ha ferito ma che ha fatto di me la persona che sono ora.

Per anni ho avuto l’autostima a terra e permettevo che il giudizio degli altri mi definisse come persona, ovviamente sbagliando.

Prima di diventare una persona più “attenta”, ogni sguardo e ogni bella parola mi incantava come si incanta una bambina ingenua in cerca di amore e comprensione. Solo più tardi ho capito che nel mondo ci sono tanti falsi profeti e poche persone sincere e “vere”. Ma nonostante tutto non ho mai smesso di sognare: sono un’inarrestabile romantica sognatrice con tante idee, passioni, voglia di fare e costruirmi. Ed è proprio questa “voglia” che è il motore della mia vita e sono guai se qualcuno tenta solo di frenarmi! Le mie "ali" non sono riusciti a spezzarmele perché ogni giorno vivo la vita con tanto coraggio cercando di realizzare i miei piccoli sogni e obbiettivi. 


“Dal letame nascono fiori” disse Fabrizio De André; e io credo che dopo aver seminato tanto ho realmente ottenuto quello che meritavo e desideravo: splendidi fiori di vita dai colori dell’arcobaleno!

È nata così Acida Romantica, una ragazza dall’anima pura e colorata come le ali delle farfalle ma anche tosta e pungente come le spine delle rose rosse del mio giardino: i miei fiori preferiti. Perché ciò che non uccide, fortifica.

 
La mia vita stessa è un giardino ricco di emozioni! A volte queste emozioni sono belle, altre volte sono inevitabilmente negative così come ogni nostra onesta e sensibile esistenza.

Nonostante io ora sia una persona più forte e assolutamente decisa, seria, propositiva e determinata, non è mai facile raccontare di me e di tratti così intimi della mia esistenza. Però, le persone che hanno imparato ad apprezzarmi, “seguirmi” e adorarmi stanno "sbocciando" a vista d’occhio, proprio come i miei venerati fiori; per questo motivo, ho ritenuto opportuno dedicare una parte del mio diario per raccontare come è nata Acida Romantica.

Ognuno di noi non ha mai finito di conoscersi e di riconoscersi. Ne parlo spesso nei miei articoli, in particolar modo soffermandomi sulle caratteristiche e problematiche per la cura e per la bellezza della persona.

Ma la vera bellezza proviene da dentro e questo non dobbiamo dimenticarcelo mai. La nostra essenza è come l'anima delle rose... nascosta, timida e silenziosa ma quando fiorisce, non ha vergogna di se stessa; inebria l'intero universo con il suo delicato profumo di vittoria!


1 commento:

  1. Leggere queste tue parole mi ha commossa.
    Ho sperimentato anche io nel 2017 una lunga fase di fragilità.
    Sono crollata in un modo che non ritenevo possibile perché dopo essermi dedicata in ogni modo alla realizzazione del mio più grande sogno, me lo sono lasciato sfuggire a causa di alcune debolezze che volevo nascondere persino a me stessa, ma che poi sono emerse in tutta la loro violenza.
    Mi sono odiata. Profondamente.
    Cominciare a dedicare, durante questo periodo, pochi minuti al giorno alla cura di me stessa - con prodotti anche da te consigliati ;) - spesso anche forzandomi, perché prendermi cura di me era proprio una delle cose che meno desideravo fare, è stato un modo, forse ingenuo, di pensare in un angolino della mia testa: "devo reagire!"
    E, pochino alla volta, grazie anche e soprattutto alle persone che mi amano sul serio, ho cominciato a rialzarmi. Proprio in questa fase, oltre ogni mia aspettativa, la vita mi ha dato una seconda occasione per realizzare il mio sogno, e spero questa volta di riuscire a realizzarlo e poter finalmente fiorire, sicuramente più consapevole di quanto non lo fossi in passato.
    Ti auguro davvero col cuore di continuare a realizzare i tuoi sogni l'uno dopo l'altro e di vivere sempre con l'entusiasmo e la passione che traspare da queste tue righe!

    RispondiElimina